CES 2016: l’anno dell'auto intelligente!

Scritto da ITblogger. Pubblicato in Tecnologia

Auto sempre connesse
View Comments

Il 2016 sarà l’anno dell’auto intelligente!

Se ne parla tanto e molti attendono la sua uscita. Di cosa parliamo? Dell’auto che si guida da sola!

Beh, per questa dovremmo ancora attendere anche se in realtà le nostre auto già fanno tante cose in completa autonomia: parcheggiano da sole, frenano di fronte ad un ostacolo, tengono la distanza di sicurezza, accendono fari al crepuscolo o i tergicristalli quando piove.

Allora quale sarà la novità del 2016 nel settore automobilistico?

L’auto sempre connessa al conducente

Il tema è stato già affrontato all’ultimo salone internazionale di Francoforte e sarà riproposto anche al CES 2016 (Consumer Electronics Show) che si terrà al Las Vegas il 06 Gennaio.

Si pensa che il valore di mercato globale delle connected cars salirà fino a 40 milioni di Euro nel 2018. Secondo la nota società di analisi AlixPartners, nei prossimi anni il numero di auto connesse sul mercato mondiale crescerà notevolmente grazie alla connettività mobile che spianerà la strada a sistemi di sicurezza e di entertainment.

L’accordo tra Google e Ford

E’ da tempo che orami il colosso Google testa prototipi sperimentali di auto che si guidano da sole e l’accordo con la famosa casa automobilista Ford potrebbe finalmente portare all’ufficializzazione della creazione di auto connesse senza conducente.

Sembra che anche Volkswagen presenterà un suo modello di connect car, il Microbus mentre BMW si concentra sull’ entertainment di bordo con la creazione di grandi schermi controllabili tramite gesture grazie al sistema AirTouch.

Con l’AirTouch sarà possibile controllare tutto quello che verrà mostrato sullo schermo senza bisogno di toccarlo così da ridurre il rischio di distrazione dalla guida del conducente. La nuova interfaccia dovrebbe essere presentata al CES sulla i8 Spyder.

Adas: Assistenza alla guida

Sono già tanti i sistemi Adas (Advanced Driver Assistance System) presenti sul mercato.

Si tratta di sistemi di assistenza alla guida che raggruppano diverse funzioni come: sensori di parcheggio automatico, rilevamento dei pedoni, di ostacoli e anche di guida autonoma. Anche il già noto sistema di assicurazione satellitare, la famosa "scatola nera" che ricostruisce le dinamiche di un sinistro, rientra nelle ultime novità tecnologiche dell’anas.

Le stime di crescita per il mercato dei sistemi Adas passano da circa 4 miliardi di euro del 2015 a 7 miliardi di euro per il 2018.

 

Stampa