Per contenere gli sprechi arrivano le perle d'acqua

Scritto da ITblogger. Pubblicato in Tecnologia

Perle di acqua commestibili
View Comments

Rivoluzionare il modo di bere acqua? E' possibile

Una giovane start-up britannica, la Skipping Rocks Lab ha deciso, per l'imminente futuro, di stravolgere il modo di bere di tutti noi eliminando le bottigliette di plastica utilizzate per acqua e bevande di vario genere con delle capsule commestibili e biodegradabili realizzate con un polimero sintetico ricavato dalle alghe.

Ma come si usano queste perle commestibili?

Ma queste perle si mangiano o bevono? La domanda è del tutto lecita! Come detto in precedente si tratta di capsule, che una volta morsicate, rilasciano il loro contenuto di acqua.

Un' idea davvero geniale

Un' idea geniale associata ad un costo di produzione nettamente inferiore a quello delle bottiglie di plastica e vetro. Una sistema che può essere utilizzato per confezionare acqua, bibite gassate, alcolici e persino prodotti cosmetici.

Lo sviluppo di quest'idea eco-sostenibile richiede altri due anni di lavoro e sta raccogliendo ancora finanziamenti per circa 500 mila Euro (tutto questo grazie anche al Crowdfunding).

E in merito all'inquinamento come siamo messi?

Secondo la più grande fondazione "verde e pacifica" privata degli Stati Uniti d'America, la John D. e Catherine T. MacArthur Foundation, ogni anno finiscono in mare oltre 8 milioni di tonnellate di plastica. 

Il video e le immagini sono state prelevate dalla pagina Facebook e dal sito della "Skipping Rocks Lab".

Tags: bolle di acqua, capsule di acqua, start-up

Stampa